Procedura per l’applicazione di norme comuni in materia di sospensioni

ultimo aggiornamento: martedì 22 maggio 2024

  1. Messaggi di avviso del blocco della tessera partiti prima del 23 maggio, perché?
    Dal giorno 17 maggio Gabriele Gamba ha aggiornato i messaggi di sollecito sia in Sebina sia sull’home page dell’Opac. I messaggi di sollecito per la restituzione partiti dopo il 17/5 contengono pertanto già il nuovo messaggio. Alcuni utenti, che il giorno 17/5, avevano già superato il trentesimo giorno di ritardo hanno ricevuto il messaggio di blocco della tessera poiché era stato caricato l’intero pacchetto dei nuovi messaggi. Il messaggio relativo al blocco è stato rimosso e sarà reinserito il giorno 23/5.
  2. Un utente ha sulla tessera libri scaduti da un anno ed è irreperibile, scarico i libri perché reputo che non saranno recuperabili, l’utente moroso viene
    automaticamente riammesso al prestito. Cosa fare?
    Contattare Gabriele Gamba, che interverrà sulla tessera dell’utente.
  3. I trenta giorni di ritardo sulla restituzione sono 30 giorni di apertura del servizio o 30 giorni sul mese solare?
    Sono 30 giorni sul mese solare come per il prestito, indipendentemente dai giorni di apertura al pubblico delle biblioteche.
  4. I tre messaggi di avviso saranno impostati in Sebina come le altre comunicazioni?
    Chi ha il messaggio di default impostato in Sebina troverà i nuovi avvisi già impostati e aggiornati a partire dal 17/5. Chi in passato aveva personalizzato i messaggi per esigenze di servizio, dovrà intervenire manualmente per aggiornali con il nuovo testo, chiedendo supporto a Gabriele Gamba.
  5. Un utente con la tessera sospesa ha libri a carico di altre biblioteche che sostiene di avere restituito o di non avere mai preso e vorrebbe prendere in
    prestito del materiale locale. Come ci comportiamo?
    Possiamo abilitare momentaneamente l’utente per il prestito in locale. In un secondo momento contatteremo i colleghi della biblioteca prestante del materiale scaduto per verificare l’effettiva situazione dei documenti sulla tessera.
  6. La mia carta dei servizi riporta indicazioni discordanti con la procedura. Cosa fare?
    Tra le azioni formative rivolte ai bibliotecari del Sistema si sta valutando di programmare per l’autunno un percorso sulla stesura e/o aggiornamento sulla carta dei servizi. Sarà l’occasione, per tutte le biblioteche che hanno la necessità di aggiornare il proprio documento, di partecipare ad un laboratorio collettivo. Seguiranno informazioni più dettagliate.
  7. Un utente richiede un documento tramite il prestito in rete. Mentre il libro è in transito verso il punto di ritiro, scatta la sospensione per l’utente, che ha ritardo in una biblioteca del Sistema maggiore ai 30 giorni. Cosa fare?
    – impostare il documento in “Gestione movimenti” come “documento arrivato”; l’utente riceve il messaggio di arrivo del libro richiesto, in cui è anche scritto che, se ha materiali scaduti da più di 30 giorni, per ritirare il nuovo materiale dovrà sanare la sua posizione (l’utente sa che la sua tessera è bloccata perché ha ricevuto una mail in merito alla sospensione);
    – quando l’utente si presenta in biblioteca per il ritiro del materiale prenotato, se ha restituito (anche in quello stesso momento) il materiale scaduto, potrà ritirare il libro senza problemi;
    – se NON ha restituito il materiale scaduto, Sebina non consente il prestito. In questo caso, se vogliamo dare il libro all’utente, possiamo: a) contattare la biblioteca prestante (non il punto ritiro) per abilitare momentaneamente l’utente in modo da poter registrare il prestito, oppure b) se la biblioteca prestante non è aperta o non contattabile, rivolgersi a Gabriele Gamba.
    Si ricorda che l’utente ha dieci giorni di tempo per riconsegnare/ritirare, altrimenti il libro prenotato sarà considerato “scaduto in luogo di ritiro” e andrà rimandato alla biblioteca prestante.
  8. Per quel che riguarda rinnovi o proroghe non sono state inserite modifiche in Sebina né lato operatore, né lato catalogo/utente.
  9. Tutti i movimenti importati da Zetesis con la migrazione che risultavano ancora aperti sono stati chiusi con l’indicazione “documento smarrito”.

 

torna all'inizio del contenuto