Biblioteca di Luzzara ''C. Zavattini''

ORARIO ESTIVO in vigore dal 10 GIUGNO al 14 SETTEMBRE 2019
tutte le NOTIZIE  e gli AGGIORNAMENTI relativi al CENTRO CULTURALE ZAVATTINI sul sito

www.fondazioneunpaese.org

  • AGENDA
  • ORARIO
  • INFORMAZIONI
  • BIBLIOTECARI
  • MEDIAGALLERY
04/07/19, Luzzara, Biblioteca comunale, ore 21.00

IT'S ONLY ROCK 'N'DEVIL

Parco del Centro Culturale Zavattini | ore 21.00

Presentazione del libro
IT’S ONLY ROCK ‘N’ DEVIL
di Alessandro Lunardini
ed. Scatole Parlanti

Reading con musica di Matteo Rigoni

Sareste disposti a vendere l’anima al Diavolo in cambio della fama? Cosa comporta sottoscrivere un patto del genere? John Spallarico, alias Johnny Sparxx, la nuova icona internazionale del rock, ha avuto l’occasione di fare la sua scelta e ora si ritrova da solo, in preda al terrore.
Deciso a rivelare al mondo il segreto del suo fulmineo successo, la rockstar si presenta ai microfoni di Radio Devil. Charlie Palakowski, il conduttore del programma radiofonico, decide di interrompere la trasmissione ma di restare in piedi tutta la notte per ascoltare, in privato, le incredibili vicende che legano Johnny Sparxx al Demonio. Scoprendo che nell’animo del rocker, segnato da eventi di certo non convenzionali, albergano sentimenti contrastanti.

Alessandro Lunardini è nato a Mantova nel 1988 e vive a Castelbelforte (MN). Ha conseguito una laurea triennale in Filologia Classica e una magistrale in Linguistica presso l’Università degli Studi di Verona. Dopo una carriera da semiprofessionista nella pallavolo e un’esperienza professionale in Australia, attualmente lavora in un hotel a quattro stelle mantovano. Il suo primo romanzo, La città senza nome (L’Erudita, 2017), si è classificato secondo al Premio “Augusta” 2018. link

10/07/19, Luzzara, Teatro Sociale, ore 21.00

MIRACOLO A MILANO / Proiezione del film

Proiezione del film
MIRACOLO A MILANO
di Vittorio De Sica

Un capolavoro uscito dal cappello di VittorioDeSica e CesareZavattini: ‘Miracolo a Milano’. Tratto dal romanzo ‘Totò il buono’ dello stesso Zavattini, che collaborò naturalmente anche alla sceneggiatura assieme De Sica, ‘Miracolo a Milano’ torna restaurato sulla Croisette dopo la Palma d’oro (che allora si chiamava Grand Prix) per il miglior film, vinta nel 1951.
La versione restaurata di ‘Miracolo a Milano’ è stata presentata al 72° Festival di Cannes, nell’ambito della sezione Cannes Classics.
Il restauro di ‘Miracolo a Milano’, realizzato dal laboratorio L’Immagine Ritrovata, è promosso da Fondazione Cineteca di Bologna e Compass Film, in collaborazione con Mediaset, Infinity TV, Artur Cohn, Films sans frontières e Variety Communications.

In apertura, anticipazioni sul trentennale zavattiniano
PASSAGGI A LIVELLO.
Atti di cultura a trent’anni dalla (non) morte di Cesare Zavattini
Luzzara, settembre > novembre 2019 link

Orario dal 10 giugno al 14 settembre 2019

 

lunedì 9:00 - 12:30

martedì 15:00 - 18:30

mercoledì 9:00 - 18:30  orario continuato


giovedì 15:00 - 18:30

venerdì 9:00 - 12:30

sabato 9:00 - 12:30

 



Orario di apertura dal 16 settembre 2019

 

lunedì 9:00 - 12.:30

martedì 15:00 - 18.30

mercoledì 9:00 - 18:30  orario continuato


giovedì 15:00 - 18:30  20:30 - 22:30

venerdì 15:00 - 18:30

sabato 9:00 - 12:30




 


L’organizzazione degli spazi, la raccolta

Il patrimonio documentario della biblioteca è organizzato in tre sezioni principali, ognuna collocata in una distinta sala del centro culturale: la sezione ragazzi,  che suddivide i libri in funzione delle diverse fasce d’età, la sezione narrativa adulti e la sezione saggistica. Nella raccolta si distinguono poi alcune importanti specificità, legate all’eredità intellettuale e artistica di Cesare Zavattini: la sezione dvd - avviata a fine 2007 - che conta oggi circa 350 titoli e significativi risultati in termini di prestito; una sezione fotografia, incrementata in modo sostanziale negli ultimi anni, che si riallaccia alla tradizione inaugurata da Paul Strand con Un paese (Einaudi, 1955) e proseguita con altri grandi nomi della fotografia italiana e internazionale; una specificasezione naïves, che documenta attraverso monografie e cataloghi la straordinaria stagione del naïfismo italiano; e infine una sezione dedicata a Cesare Zavattini, aperta al recupero di tutta la sua produzione e agli scritti che analizzano la sua opera, con importanti prime edizioni e rarità di pregio.

Con la riorganizzazione degli spazi e la risistemazione del patrimonio librario della biblioteca, è stato poi individuato e recuperato un numero consistente di volumi donati alla biblioteca da Zavattini. Il Fondo Cesare Zavattini, composto da circa 2000 volumi, costituisce un’indubbia ricchezza del Centro Culturale: è costituito da libri autografati dagli autori e regalati al nostro concittadino che a sua volta li destinava alla Biblioteca; da libri con appunti e riflessioni dello stesso Za e libri che semplicemente gli sono appartenuti. Dopo una prima fase che ha visto il recupero, il riordino e la sistemazione in spazi e arredi adeguati, la catalogazione di questo fondo e la sua conoscenza diventano un obiettivo non secondario. Grazie all’intervento diretto dell’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia Romagna, si prevede di dare seguito alla valorizzazione del fondo, attraverso un progetto di studio e di catalogazione che permetterà di avere a disposizione schede analitiche e immagini digitalizzate dei vari documenti.

Chiunque può usufruire dei servizi della biblioteca, che offre libero accesso all’informazione, alla lettura ricreativa, alla documentazione pratica e professionale. L’iscrizione è libera e gratuita, senza limiti di età, di residenza o nazionalità.

Tra i vari servizi che si possono trovare: prestito libri e dvd, consultazione internet, consulenza bibliografica e nelle ricerche, attività di promozione alla lettura, consulenza e supporto nel percorso scolastico, informazioni culturali, quotidiani e riviste, servizio fotocopie e fax.

Servizi ad evidente beneficio degli utenti, che da una molteplicità di proposte e di materiali vedono arricchite le proprie possibilità di scelta e ricevono nuovi stimoli per nutrire e allargare i propri orizzonti culturali.

 

 

 
  • Mariacristina Dorigo
    Bibliotecario

  • Marianna Facchini
    Bibliotecario

  • Simone Terzi
    Bibliotecario
    Responsabile biblioteca e coordinamento attività culturali