Biblioteca specializzata in Cure Palliative - Hospice Madonna dell'Uliveto

  • AGENDA
  • ORARIO
  • INFORMAZIONI
  • MEDIAGALLERY
05/10/17 - 09/11/17, Montericco di Albinea, Casa Madonna dell'Uliveto

"Aver cura della vita, sempre" Percorso formativo per volontari presso il servizio Casa Madonna dell'Uliveto

Il Centro di formazione Madonna dell’Uliveto offre un percorso di formazione rivolto a tutte le persone interessate all'apprendimento di conoscenze utili ad iniziare un’esperienza di volontariato nel servizio Hospice.

Il percorso, in partenza ad Ottobre 2017, si propone di accompagnare i/le partecipanti nell'affrontare alcuni fondamentali aspetti del prendersi cura delle persone in fase avanzata di malattia secondo un approccio palliativo. Tra questi, la malattia inguaribile e il morire, le cure palliative, la centralità del nucleo paziente-familiari nella presa in cura, le specificità del volontariato in Hospice.

Un percorso su di sé, per imparare a prendersi cura degli/lle altri/e.

Scadenza iscrizioni: 29 settembre 2017 pdf

La  biblioteca è  aperta  alla  consultazione di testi o riviste  il Venerdì mattina dalle 9.30 alle 12.30


Previo  accordo telefonico,  sarà possibile fissare  un extra orario  di  accesso, contattando:
  • Giuliana Treichler           cell. 348.4961402                                            
  • Gianfranco Nasi            cell. 327.5329874/393.2128774   
  • Mariangela Piacentini   tel.   0522.597718                        
                                                                
La biblioteca resterà chiusa nel mese di agosto.
La Biblioteca specializzata in Cure Palliative offre testi, riviste, tesi di laurea, atti di convegni dedicati alle Cure Palliative e agli argomenti correlati, quali:
  • la comunicazione e la relazione con il malato a prognosi infausta e i suoi familiari
  • la morte e il morire
  • il sollievo e l'accompagnamento al malato grave 
  • il lutto
  • la bioetica
  • la spiritualità e l'etica di fine vita
  • la terapia del dolore

Si rivolge a medici, infermieri, operatori socio-sanitari, psicologi, counsellor, stagisti e studenti universitari provenienti anche da altre Province. 
E' accessibile inoltre a un pubblico non specializzato, che sia interessato e voglia avvicinarsi a temi come il lutto, la morte, la spiritualità, il dolore, le testimonianze di chi abbia vissuto la malattia in prima persona o abbia partecipato alla sofferenza dell'altro.

Modalità del prestito  

Il prestito di testi  è consentito per  la durata massima di 30 giorni, prorogabili anche  telefonicamente, per  un numero non superiore a tre.
I testi vanno restituiti in biblioteca nei giorni di apertura, in amministrazione in caso di impossibilità.

Trascorso il termine indicato si effettuerà un sollecito. Nel caso di mancata risposta,  si invierà una raccomandata e l’interessato/a sarà invitato a restituire il testo entro un  tempo stabilito. Il prestito non verrà più concesso a chi  si renda responsabile di mancata restituzione o di scorretta gestione del testo ricevuto.


Riproduzione

E' consentita la riproduzione in fotocopia di articoli di riviste o di pagine di testi, per uso personale, a pagamento.